Alimentazione vegetariana: cosa mangiare a colazione?

Alimentazione vegetariana: cosa mangiare a colazione?

 

FAQ: Dottore sono vegetariana cosa posso mangiare a colazione?

Buongiorno mi chiamo Vanessa ed ho 28 anni. Da qualche mese ho deciso abbandonare carne e pesce e di diventare vegetariana… cerco sempre di fare un’alimentazione quanto più completa possibile, bevo tanta acqua e vado in palestra 3 volte a settimana, l’unico dubbio è sulla prima colazione. So quanto questa sia importante quindi volevo chiedere cosa potrei mangiare affinché la mia colazione vegetariana sia corretta. Grazie.

Risposta

Buongiorno a Lei Vanessa.

Sempre più spesso scelte di natura etica o salutistica fanno si che diverse persone si convertano al vegetarianismo; l’alimentazione vegetariana viene seguita ogni anno da un gran numero di persone.

Portando sempre il massimo rispetto per le scelte di ognuno, il consiglio è quello di farsi seguire in questo percorso alimentare da un bravo nutrizionista o dietologo in modo da condurre una nutrizione quanto più possibile completa in ogni sua fonte.

Detto ciò veniamo al suo quesito: la colazione vegetariana!

Come fare una corretta colazione vegetariana? Cosa mangiare a colazione nel contesto di un’alimentazione vegetariana?

Alimentazione vegetariana o meno  quel che è certo è che  la colazione è a tutti gli effetti la Regina dei pasti; essa fornisce lo sprint per iniziare e continuare al meglio l’intera giornata e da una enorme spinta al metabolismo.

Non ha fornito molte informazioni sugli alimenti che è solita consumare o che le piacciono, ma uno schema ipotetico di colazione vegetariana potrebbe includere un frutto a scelta o spremuta di frutta seguito da carboidrati integrali quali gallette o fette biscottate ma anche cereali.

La fonte liquida può essere rappresentata dai latti vegetali, di riso, di soja, di kamut e qualsivoglia in base ovviamente ai gusti personali; oggi nei supermercati esiste fortunatamente un’ampia scelta e questo ci permette di variare quanto più possibile l’alimentazione.

Per quanto riguarda la fonte proteica un’ottima soluzione è costituita dai semi oleosi; noci, mandorle o pinoli ma anche semi di zucca (che per contenuto di proteine sono secondi solo ai pinoli) o pistacchi, sono la scelta di chi varia la propria colazione e si mantiene in salute.

Se compresi nelle preferenze della sua alimentazione anche le uova potrebbero essere incluse nella prima colazione vegetariana,  le uova infatti sono un’ottima fonte proteica nonché di fosfolipidi e vitamina D.

Responsabile Studio Nutrilab

Dott. F. Garritano

autore2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/wp-content/uploads/2017/05/garritano.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}