fbpx

È inutile lamentarsi sui risultati se non si fa movimento!

È inutile lamentarsi sui risultati se non si fa movimento!

Se le lamentele fossero giustificate, le comprenderei ma se ci lamentiamo di vedere pochi risultati è a causa del poco movimento che si fa durante la settimana. Come si può pretendere di dimagrire in modo efficace senza muoversi?

Le giustificazioni e le lamentele

Purtroppo, non sono poche le persone che ancora pretendono di dimagrire senza fare alcuno sforzo fisico, vorrebbero la dieta da 1000 kcal per deperire ma essere felici, stando sedute sul divano tutto il giorno. Invece no, quando parlo di cambiamento di stile di vita, io mi riferisco anche al movimento, poiché il nostro benessere psicofisico dipende sia dall’alimentazione che dall’attività fisica che scegliamo di fare (50:50). Lo dico sempre durante le mie visite che il movimento è il farmaco gratuito in grado di agire su diversi distretti, invece, la gente sembra non capire.

“Dottore ma io questo mese ho perso solo 500 grammi, com’è possibile?” sono le lamentele che sento, e dopo aver chiesto cosa avessero fatto, se è tutto perfetto nell’ambito alimentare, prendo fiato e, sapendo già la risposta, chiedo “Signora e l’attività fisica?” e no, quella la signora non l’ha fatta. Un po’ ha piovuto, un po’ è stata impegnata, un po’ ha avuto ospiti a casa, intanto è passato un mese e la signora non ha modificato granché del suo fisico.

E allora come si pretende di attivare il dimagrimento seppur mangiando bene ma non muovendoci? Per attivare gli assi ipotalamici e consentire il dimagrimento bisognerà agire sulla leptina, il famoso ormone secreto dal tessuto adiposo di cui parlo sempre. Questa avrà un flusso continuo ed attivante del metabolismo se saranno presenti tre elementi importanti: cibo di qualità ed in quantità, proteine ad ogni pasto e MOVIMENTO costante! Inoltre, se saremo in grado di attivare il dimagrimento ed avremo buone scorte di leptina, si attiverà anche un’altra adipochina, l’adoponectina, il quale nome sta per “assassina dei grassi” che stimola il dimagrimento dopo che questo è stato già avviato dalla leptina, in quanto i due ormoni comunicano fra di loro.

Che tipo di movimento fare?

Quindi, per dimagrire bisogna muoversi, ma come?

Dovremmo muoverci almeno 30-60 minuti al giorno per avere dei buoni risultati, deve essere un impegno ma anche un piacere però farlo. Si consiglia fare attività aerobica per circa 30 minuti in modo da bruciare le riserve accumulate, oppure alternare attività aerobica ed anaerobica in modo da stimolare sia l’incremento di massa muscolare, sia per bruciare il grasso. Si potrebbe iniziare l’allenamento con un minuto di riscaldamento, saltellando o correndo, per poi fare qualche flessione, addominali o corsa veloce, per poi rallentare un altro minuto e poi ripetere la sessione di prima, alternando e ripetendo. Oppure, se vogliamo fare movimento (dal 24 maggio si potrà anche in palestra, con le nuove normative COVID-19), allora si potrà scegliere il giusto tipo di training, alternando le intensità.

L’importate è muoversi e farlo nel modo giusto!

I benefici del movimento

Quando dico che il movimento è indispensabile non scherzo, perché conserva veramente tanti benefici! Eccoli elencati:

  • Riduce il grado infiammatorio. Può sembrare strano ma anche l’infiammazione può essere combattuta dal movimento. Quanti sedentari non si muovono e soffrono di ritenzione idrica e di cellulite? Sono forme banali ma si tratta sempre di infiammazione, ma il poco movimento è coinvolto anche in patologie più gravi, come il diabete mellito di tipo 2 ed i disturbi cardiovascolari, patologie che si manifestano soprattutto nei soggetti obesi. Ma come agisce il movimento sull’infiammazione? Questo allena le cellule a disattivare i geni pro-infiammatori e ad attivare quelli della longevità, perché l’esercizio fisico, al pari dell’alimentazione, può modificare l’espressione dei nostri geni inclusi quelli coinvolti nel controllo del metabolismo della cellula e del suo stato di infiammazione;
  • Migliora l’umore. Il movimento consente il rilascio di endorfine che agiscono come antidepressivi e ci fanno sentire più rilassati e felici;
  • Aumenta la capacità di attenzione e concentrazione, come spiega lo studio riportato sotto;
  • Riduce il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari. Il movimento aumenta il colesterolo HDL abbassando l’LDL e permette anche la riduzione dei livelli di trigliceridi;
  • Ci fa sentire più energici. Il movimento aiuta a trasportare ossigeno e nutrienti ai tessuti consentendo di svolgere un lavoro efficace a cuore e polmoni;
  • Ci permette di bruciare energia;
  • Migliora la qualità del sonno;
  • Aiuta a socializzare;
  • Migliora l’autostima.

Vale la pena, quindi, muoversi anche per pochi minuti ogni giorno? Io ve lo consiglio, così eviteremo lamentele e maggiori soddisfazioni.

 

Dott. Francesco Garritano

 

Fonti bibliografiche:

  • https://www.mdpi.com/1113718

Ti potrebbero interessare anche questi articoli:

Iscriviti al Canale YouTubeYouTube dott. Garritano
CI SONO SEMPRE NOVITA' CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Iscriviti e rimani aggiornato

Il Dott. Francesco Garritano riceve a Milano, Cinisello Balsamo, Bologna, Roma, Napoli, Bari, Taranto, Cosenza, Catanzaro, Tropea, Taurianova, Catania

Prenota la Tua Visita Nutrizionale Subito!

Prenota
Segui la Pagina FacebookFacebook dott. Garritano
div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/wp-content/uploads/2017/05/garritano.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}