Esiste un collegamento tra tiroidite di Hashimoto e Fibromialgia?

Esiste un collegamento tra tiroidite di Hashimoto e Fibromialgia?

Tiroidite di Hashimoto e fibromialgia rientrano nella classe delle malattie autoimmuni ovvero malattie caratterizzate dalla produzione di anticorpi rivolti contro tessuti del nostro organismo. Ognuna di queste patologie non è a sé stante ma sembrano essere correlate. Vediamo perché.

L’ipotiroidismo è una patologia della tiroide caratterizzata dal ridotto funzionamento della stessa. In questa condizione la tiroide non è in grado di produrre la quantità di ormoni necessaria a soddisfare le richieste dell’organismo. Poiché la tiroide e di conseguenza gli ormoni tiroidei influenzano varie funzioni del nostro organismo, la riduzione degli ormoni causa il rallentamento di queste funzioni, tra cui quelle metaboliche. Per quanto riguarda le malattie autoimmuni quando si parla di ipotiroidismo si fa riferimento alla tiroidite di Hashimoto; in questa condizione patologica vi è la distruzione della ghiandola tiroidea che viene attaccata dal nostro sistema immunitario, di conseguenza non è più in grado di garantire la quantità necessaria di ormone tiroideo. Rientra tra le malattie autoimmuni anche la fibromialgia; a differenza della tiroidite di Hashimoto, però, la fibromialgia ha un’eziologia sconosciuta e, come ho detto in un precedente articolo, il paziente prima che gli venga diagnosticata questa patologia molto spesso è costretto a sottoporsi a visite da parte di diversi specialisti. Queste due patologie, per certi aspetti simili e per altri aspetti molto diverse sono però collegate tra di loro, questo è quanto emerso da uno studio in cui è stato valutato se i pazienti con tiroidite di Hashimoto sono predisposti oppure no allo sviluppo di fibromialgia. Hanno partecipato a questo studio 39 pazienti affetti da tiroidite di Hashimoto e 13 pazienti affetti da ipotiroidismo subclinico i quali sono stati confrontati con 37 pazienti con fibromialgia e 25 soggetti sani. Sono stati effettuati dei prelievi di sangue per valutare i livelli di TSH sierico, della triiodotironina libera, della tiroxina libera, degli anticorpi anti-tireoperossidasi, degli anticorpi anti-tireoglobulina e degli autoanticorpi non organo specifici. Per valutare la severità della fibromialgia è stato utilizzato il questionario FIQ, mentre la gravità del dolore è stata valutata utilizzando una scala visiva analogica (VAS). Dall’analisi di tutti i dati è emerso che nel 33,3% dei pazienti è stata riscontrata la contemporanea presenza di tiroidite di Hashimoto e fibromialgia, mentre la prevalenza della fibromialgia nei pazienti affetti da tiroidite di Hashimoto con ipotiroidismo subclinico era del 28,5%. Questi dati suggeriscono che queste due patologie potrebbero essere tra loro correlate e che l’insorgenza della fibromialgia potrebbe essere la conseguenza di una condizione di ipotiroidismo autoimmune.

A favore di questa tesi vi è un altro studio più recente di quello appena citato secondo il quale l’autoimmunità tiroidea, che colpisce il 10% della popolazione, è collegata allo sviluppo della fibromialgia e del dolore cronico diffuso. Visto il legame tra queste due patologie è molto importante, nel caso in cui venga diagnosticata la fibromialgia, indagare anche sulla funzionalità della tiroide; solo avendo un quadro completo sarà possibile trattare nel migliore dei modi entrambe le patologie.

Dott. Francesco Garritano

Responsabile dello Studio Nutrilab

 

Riferimenti bibliografici:

 

 

Benvenuto nel modulo di contatto online
dedicato a te che cerchi una risposta veloce

Se preferisci mi puoi contattare anche su questi recapiti telefonici: 3472481194 – 3920092540

Reload Captcha

CI SONO SEMPRE NOVITA' CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Iscriviti e rimani aggiornato

Leggi informativa

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/wp-content/uploads/2017/05/garritano.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}