Ritrovare la regolarità

Ritrovare la regolarità

 

Stitichezza? Ritrova la tua regolarità

Chi di noi non si è mai lamentato nella vita di avere l’intestino pigro?

Ritroviamo la strada della regolarità, partendo da una buona alimentazione. La stitichezza è un problema diffuso che può manifestarsi già in tenera età, riguarda oltre 10 milioni di italiani e fino al 10% dei bambini. Sono diversi i fattori che rendono un intestino “pigro” come stress, sedentarietà, l’utilizzo di farmaci. In testa però a questa carrellata c’è l’alimentazione.

“Sei come mangi” è la giusta osservazione in questi casi. Mangiare in maniera sana ed equilibrata non è importante solo per ritrovare la giusta forma fisica, ma ci permette di introdurre tutti i nutrienti che garantiscono la regolarità intestinale.

Le cattive abitudini come una dieta povera di fibre, il consumo di poca frutta e verdura, bere meno di 2 litri di acqua al giorno, a lungo andare portano alla stitichezza. Chi si rivede in questa descrizione, non deve meravigliarsi se “non riesce ad andare in bagno con regolarità”.

Diamo il via libero all’intestino con poche e semplici mosse.

Iniziamo ad assumere quello che manca nella nostra alimentazione, l’impiego di frutta, verdura, frutta secca e legumi è indispensabile per la funzionalità del nostro corpo e del nostro intestino.

Bere 2 litri di acqua al giorno e assumere giornalmente la fibra ci permetterà di stimolare la funzionalità della muscolatura liscia peristaltica, ridurre il tempo di transito dei cibi con diminuzione delle fermentazioni intestinali, rallentare il transito gastrico, ridurre il livello di colesterolo, sostanze cancerogene e mutagene, l’assimilazione calorica ed è preventivo verso la formazione di calcoli renali, diverticolosi e colecisti.

Quante proprietà benefiche che ci perdiamo non assumendola!

Se l’alimentazione è fondamentale per chi è stitico, indispensabile è mantenersi attivi con lo sport. Come dico sempre, non è importante che sport si pratica, purché lo si faccia. Anche la masticazione è implicata nella stitichezza perché mangiare come una “tartaruga” cioè in maniera lentissima velocizza e regolarizza il transito intestinale.

Recentemente, anche il consumo dei latticini negli individui con intolleranza a questa categoria, sembra causare stitichezza. In questi casi è consigliabile una dieta a rotazione che permette al soggetto di ritrovare la tolleranza degli alimenti senza per forza privarsene, evitando pericolose eliminazioni.

Ritrova la tua regolarità, scegli di vivere bene la tua vita!

Responsabile studio Nutrilab

Dott. Francesco Garritano

autore2

 

 

 

 

 

 

 

Contattaci!

[vc_contact_form form_email=”francesco.garritano1976@gmail.com” form_name_field=”required” form_email_field=”required” form_phone_field=”required” button_type=”primary” button_outlined=”0″]

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/wp-content/uploads/2017/05/garritano.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}