Sonnolenza: sonnolenza dopo pranzo o tazzina di caffè? La sonnolenza dopo i pasti trova le cause in ciò che mangiamo.

Sonnolenza: sonnolenza dopo pranzo o tazzina di caffè? La sonnolenza dopo i pasti trova le cause in ciò che mangiamo.

 

Sonno dopo mangiato: la famosa sonnolenza dopo i pasti quali cause ha? La tazzina di caffè serve davvero per evitare la sonnolenza dopo pranzo?

Se avverti sonno dopo aver mangiato leggi questo articolo e scopri la sonnolenza dopo i pasti quali cause ha e come evitarla!

Che abbiocco dopo pranzo!

Quante volte hai provato la fastidiosa sensazione di sonnolenza dopo pranzo o dopo cena? Sicuramente innumerevoli!

Il famoso sonnellino pomeridiano è invogliato proprio da quella sonnolenza diurna che si avverte dopo aver consumato un pasto, specialmente se abbondante e ricco di carboidrati non integrali.

Ma la sonnolenza dopo i pasti da quali cause trae origine?

Il problema assai comune della sonnolenza dopo i pasti può avere varie cause e la più diffusa riguarda proprio i carboidrati. Vediamo perché!

Nell’alimentazione italiana sono spesso i carboidrati che la fanno da padrone, pane e pasta raffinati sono parte integrante delle nostre tavole con tutte le conseguenze (spiacevoli e non ) che ciò comporta.

Quando ingeriamo un pasto ricco di carboidrati non integrali specialmente, la glicemia, ovvero la concentrazione di glucosio nel sangue aumenta ed il pancreas inizia a secernere un ormone chiamato insulina con lo scopo di abbassare proprio la glicemia; si viene così a provocare una “altalena insulinica”( carboidrati che innalzano bruscamente la glicemia ed insulina che esce per abbassarla altrettanto bruscamente).

L’ingente quantità di insulina che viene secreta per far fronte all’aumento di glicemia, fa scendere la concentrazione di glucosio ematica al di sotto del livello normale provocando così stanchezza fisica, mentale e quindi la famosa “sonnolenza dopo pranzo o cena”.

La condizione di ipoglicemia reattiva purtroppo non causa solo sonnolenza ma anche un ulteriore richiamo di carboidrati poco tempo dopo aver concluso il pasto e quindi senso di fame che si cerca poi di colmare mangiando nuovamente.

Ovviamente l’impegno digestivo unito all’azione del tono parasimpatico  ha la sua influenza più o meno marcata sulla “sonnolenza del dopo aver mangiato”; la sonnolenza diurna e la stanchezza che si avvertono dopo i pasti potrebbero dipendere anche da un ridotto tono del sistema nervoso simpatico, particolarmente attivo in condizioni di digiuno e prontezza a reagire,  a favore di quello parasimpatico attivo invece maggiormente quando bisogna favorire digestione, rilassamento e addormentamento.

Allora come evitare la sonnolenza dopo pranzo?

Alcuni trattano il problema assumendo la famosa tazzina di caffè e su questo il dibattito si infittisce perché se da un lato una tazzina di caffè senza zucchero potrebbe favorire la digestione al contrario l’abitudine di assumere caffè zuccherato (ahimè molto più diffusa), non fa altro che accentuare quella condizione di ipoglicemia reattiva di cui abbiamo parlato prima.

Invece la corretta strategia per evitare la sonnolenza dopo i pasti va cercata nelle cause; il metodo vincente per risolvere il problema sta proprio a monte ovvero nel corretto utilizzo e scelta dei cibi.

Consumare carboidrati integrali vuol dire ingerire carboidrati a più lento rilascio che non causano perciò quei vertiginosi picchi glicemici che tanto impegnano l’insulina, i carboidrati inoltre andrebbero sempre abbinati ad una fonte proteica e ad una di fibre per cui sono consigliati i pasti completi, che non si fermano solo ad un frugale piatto di pasta scondita, ma che includono anche un secondo con contorno, oppure piatti unici che comprendano tutte e tre le fonti.

Perciò mangia bene per proseguire altrettanto bene la tua giornata!

Responsabile Studio Nutrilab

Dott. F. Garritano

autore2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/wp-content/uploads/2017/05/garritano.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}