In molti stati patologici il cibo può essere la cura e il nutrizionista il miglior medico

In molti stati patologici il cibo può essere la cura e il nutrizionista il miglior medico

 

 

Quando il cibo è la miglior cura: ecco perché rivolgersi al Nutrizionista

Il nutrizionista è una figura emergente nel campo medico che tramite la prescrizione di diete, risolve molti problemi grazie il cibo. 

Il nutrizionista non è laureato in Medicina ma è iscritto all’Ordine Nazionale dei Biologi ed indica diete per soggetti in accertate condizioni fisio-patologiche.

Egli è un professionista che opera in diversi settori della nutrizione umana ed è in grado di rispondere alle esigenze del paziente perché riesce a vederlo in un’ottica più generale.

Tutto parte dal cibo e dallo stile di vita

Mangiare bene è uno strumento di prevenzione per tanti tipi di patologie, ormai è assodato, ne parlano tutti i professionisti: cardiologi, endocrinologi e tanti altri medici specialisti associano spesso l’insorgenza delle malattie ad un cattivo stato metabolico, a una condizione di obesità, a una cattiva alimentazione o a un pessimo stile di vita.

Ed ecco, che per migliorare le loro condizioni patologiche, questi stessi pazienti si rivolgono al nutrizionista…

Cosa fa il nutrizionista?

Trovandosi davanti al nutrizionista il paziente mostra le innumerevoli cartelle cliniche della sua storia patologica: interventi chirurgici, esami effettuati, lista di farmaci utilizzati e innumerevoli referti.

Il nutrizionista, dalla sua parte, si ritrova a dover far fronte a una serie di intrecci patologici, cercando di trovare, se esiste, un filo comune o comunque una soluzione ai diversi problemi, agendo mediante un piano dietetico personalizzato ed attinente ad ogni caso clinico.

Quando il nutrizionista si ritrova davanti al problema farmaci

Ci si rende sempre più conto che ormai gli iter medici sono questi: il paziente va dal medico di famiglia riportando disturbi o alterazioni analitiche, lo stesso allora, lo indirizza verso i diversi specialisti che si occuperanno ognuno del disturbo attinente alla propria materia e ognuno, badiamo bene, interverrà con una serie di farmaci mirati a risolvere e migliorare quel dato disturbo.

Purtroppo ci si ritrova, spesso, davanti a persone che assumono 15 farmaci al giorno per 3 diverse patologie, perché ogni medico specialista ne ha prescritti 5, ignari l’uno di ciò che facesse l’altro.

Al nutrizionista non è dato sospendere o prescrivere farmaci, ma l’abuso che i pazienti fanno dei farmaci diventa per il nutrizionista un muro innalzato tra l’intervento dietetico e la risoluzione dei problemi, specie se metabolici.

Quello nutrizionale è un campo che opera su più fronti.

Il dimagrimento, fatto correttamente, con la perdita della sola massa grassa, è un aiuto supplicato da molti pazienti per la risoluzione di varie patologie, quali il diabete, l’ipercolesterolemia, l’ipertensione, problemi respiratori ma anche problemi di natura psicologica.

Il nutrizionista agisce spesso sulle patologie di natura gastro-intestinale in quanto è richiesto un intervento dietetico specifico che miri a risolverle o comunque a migliorarne i sintomi: un riequilibro alimentare con consigli dietetici, basati anche sull’esclusione di taluni alimenti rispetto ad altri, sono strumenti fondamentali per il ripristino del benessere psico-fisico.

Tra queste patologie, rientrano anche le intolleranze e le allergie alimentari che possono causare tutta una serie di disturbi sia intestinali che extra-intestinali.

Disturbi del comportamento alimentare, prevenzione dei tumori, assetto metabolico dello sportivo e molto altro ancora, sono tutti rami di interesse nutrizionale che richiedono l’intervento specifico di professionisti del settore.

Sono tanti i motivi per rivolgersi a un nutrizionista, più di quanto possiamo immaginare: è una figura forse nuova nel campo medico, ma di certo fondamentale, perché una delle poche che riesce a vedere il paziente nella totalità delle patologie o dei disturbi che lo affettano.

Il nutrizionista non ci fa soltanto dimagrire, ma ci educa a mangiare bene, corregge il nostro stile di vita e soprattutto, aiuta a migliorare il nostro quadro clinico, con ciò che di più naturale c’è al mondo: il cibo.

Mangiare è naturale come dormire, lo si fa da sempre: si mangia per vivere, ma io dico che se si mangia meglio, si vive anche meglio… e forse di più!

Se hai dubbi e curiosità, chiedi al nutrizionista: clicca qui

 

Dott. Francesco Garritano

Responsabile dello Studio Nutrilab

autore4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contattaci!

[vc_contact_form form_email=”francesco.garritano1976@gmail.com” form_name_field=”required” form_email_field=”required” form_phone_field=”required” button_type=”primary” button_outlined=”0″]

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/wp-content/uploads/2017/05/garritano.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}