Stipsi: come combattere la stitichezza senza lassativi bensì con 5 rimedi naturali!

Stipsi: come combattere la stitichezza senza lassativi bensì con 5 rimedi naturali!

 

Stipsi: come combattere la stitichezza con 5 rimedi naturali e senza lassativi!

Stipsi: Vediamo come combattere la stitichezza con 5 preziosi rimedi naturali e dimenticarsi dei lassativi.

Avete presente quella sensazione di disagio che si prova quando viene a mancare l’espletamento delle proprie funzionalità corporee?

Quante volte vi sarà capitato di uscire di casa portandovi dietro quel senso di pesantezza e di gonfiore tipico di chi non presenta un alvo regolare ma stipsi?

E’ innegabile, chi non fa attenzione alla propria alimentazione prima o poi deve far i conti con la stitichezza o stipsi qual dir si voglia.

Vediamo insieme 5 rimedi naturali per combattere la stitichezza.

 

Da dove partiamo?

1.Acqua

Se non state bevendo a sufficienza, e per sufficienza intendo almeno 2L di acqua al giorno, correte al supermercato e fate scorta di acqua. Una sufficiente quantità d’acqua è essenziale per idratare correttamente l’intestino; anzi se siete fra quelle persone che praticano attività fisica intensa oppure se la stagione calda è alle porte, la quantità d’acqua può arrivare anche a 2,5-3L!

2.Fibre

Aspetto fondamentale che non dovrebbe mai mancare a tavola… le fibre.

Cibi quali carboidrati integrali, frutta e verdura favoriscono il transito intestinale migliorando la consistenza delle feci.

Tanto più è voluminosa la massa occupante l’intestino, tanto più le contrazioni che servono a spingerla attraverso il canale digerente sono efficaci; la presenza di fibre (le quali non sono assimilabili dal nostro organismo) determina proprio un aumento di volume e tale aumento facilita il progredire della massa che gradualmente si trasforma in feci e quindi pronte per essere eliminate.

 

Gli ultimi rimedi contro la stipsi!

  1. Esercizio fisico.

L’attività fisica è importante per una corretta funzionalità intestinale; la sedentarietà è nemica del regolare transito intestinale.

Praticare attività fisica è un utilissimo metodo per stimolare la regolarità, bastano infatti anche semplici camminate di mezz’ora al giorno o meglio ancora praticare sport o attività in palestra per migliorare di tanto la situazione stipsi.

  1. Essere abitudinario.

Questo è un elemento che in molti sottovalutano ma se facciam caso alla stragrande maggioranza delle persone che presentano una buona funzionalità intestinale, hanno orari fissi nonché abitudini precise per scaricarsi.

  1. Masticazione corretta e cena leggera.

Masticare bene i cibi e soprattutto lentamente, permette una più agevole digestione e mette in condizione l’intestino di lavorare al meglio.

Il cibo che viene ingerito e non masticato bene è un fattore che peggiora la condizione di stitichezza. Inoltre la sera, spesso si consiglia una cena leggera per favorire un migliore riposo notturno ed agevolare la digestione.

Iniziare a prendersi cura del proprio intestino inizia da queste semplici regole perciò buona digestione a tutti!

 

Dott. Francesco Garritano

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/wp-content/uploads/2017/05/garritano.jpg);background-size: cover;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}