01. Bioimpedenziometria

Per impostare un piano alimentare adeguato e personalizzato oppure per sapere come sta procedendo la propria dieta, non basta conoscere solo il peso, perché da solo non può fornire indicazioni sulla composizione corporea.
Attraverso un’analisi bioimpedenziometrica, invece, applicando 4 elettrodi sul dorso della mano e del piede, che fanno circolare una bassissima corrente elettrica attraverso le strutture corporee, si ottengono in pochi minuti, vari parametri: acqua corporea totale, acqua extracellulare ed intracellulare (per sapere se vi è eventuale disidratazione o, al contrario, ritenzione idrica), massa cellulare, massa magra, massa grassa, massa muscolare e metabolismo basale correlato alla massa cellulare.
Per la valutazione dello stato nutrizionale e l’elaborazione di un trattamento dietetico-nutrizionale personalizzato usiamo l’esame della Bioimpedenziometria, clinicamente e scientificamente validato, molto utile per avere informazioni su alcuni importanti parametri.
Lo strumento utilizzato nel mio studio è il Bia Akern 101, validato scientificamente, ha oltre 3.000 pubblicazioni scientifiche sulle più importanti riviste medico-scientifiche ed è considerato da 30 anni uno standard scientifico in tutto il mondo.
Inoltre nel mio studio è possibile effettuare un altro strumento Akern ovvero il BIA 101 Anniversary ASE . E’ il più moderno sensore Akern sensibile alla fase, dotato di due moduli di analisi:
1. Analisi Total Body (a corpo intero con metodo tetra-polare standard) per valutazioni nutrizionali e di fluidi e della composizione corporea tri-compartimentale.
2. Analisi segmentale (tramite cavo multi-polare Bodyscan, ad otto derivazioni) per valutazioni distrettuali della Resistenza, Reattanza, Angolo di fase e massa muscolare (MM) appendicolare (relativa alle singole porzioni esaminate).
Nel dettaglio, BIA 101 ASE permette di effettuare una completa analisi tricompartimentale e vettoriale a corpo intero (Software Bodygram PRO) nonché rilevazioni locali relative ai seguenti segmenti corporei:
• Arto superiore destro
• Arto superiore sinistro
• Arto inferiore destro
• Arto inferiore sinistro
• Emisoma destro
• Emisoma sinistro
• Emisoma superiore
• Emisoma inferiore
• Tronco
L’utilità di una valutazione distrettuale della massa muscolare rappresenta un interessante valore aggiunto in molteplici campi: preparazione atletica, fisioterapia e riabilitazione, medicina dello sport, medicina estetica.

02. Plicometria

La plicometria è un sistema di misurazione che, grazie a uno strumento denominato plicometro, consente di ottenere indicazioni sulla percentuale di grasso corporeo; questa percentuale viene ricavata tramite la misurazione dello spessore delle cosiddette pliche cutanee (ovvero l’espressione del pannicolo adiposo presente sotto la cute) in determinati siti corporei; la misurazione delle pliche cutanee consente di conoscere la densità corporea; da questa si può ricavare la massa grassa e per differenza dal peso saremo in grado di ottenere il dato della massa magra.
La plicometria viene utilizzata molto in ambito dietologico e anche in ambito sportivo.
I siti del corpo nei quali viene effettuata la misurazione sono diversi a seconda del metodo di calcolo che viene utilizzato, del sesso, dell’età e anche della razza.

03. Adipometria

La ricerca scientifica ha dimostrato che la percentuale di grasso corporeo influenza fortemente lo stato di salute, oltre che rappresentare, come tutti sappiamo, uno spiacevole inestetismo. Mediante valutazione con uno strumento chiamato adipometro, è possibile ottenere una fotografia dei tessuti, mediante la tecnologia degli ultrasuoni, derivati dalla tecnica ecografica. Lo strumento si appoggia delicatamente sulla pelle, per effettuare un’analisi accurata della composizione dei tessuti e misurare in modo accurato lo spessore del tessuto adiposo sottocutaneo, in qualsiasi punto ed in ogni istante.
In questa maniera si dispone di una visione più chiara del tessuto adiposo, per poter intervenire in modo più corretto e puntuale sul paziente, per poi verificare i risultati ottenuti grazie ad allenamenti o trattamenti eventualmente eseguiti.

04. Test metabolici

Calorimetria indiretta
La calorimetria misura il dispendio di energia a riposo (metabolismo basale), ovvero la quantità di calorie che necessitano per svolgere le funzioni vitali dell’organismo. Perché valutare questo parametro? Perché conoscere tale valore permette di impostare un piano dietetico mirato alle esigenze nutrizionali di ciascuna persona. Il metabolismo basale può essere misurato attraverso la calorimetria diretta (camera calorimetrica) oppure tramite quella indiretta (calorimetro). La calorimetria indiretta è la metodica più semplice da utilizzare e permette di valutare la spesa energetica mediante la misurazione del consumo di ossigeno e la produzione di anidride carbonica e di calcolare l’ossidazione dei substrati energetici (zuccheri, lipidi, proteine).
È indispensabile conoscere tale valore per impostare un piano dietetico mirato alle esigenze nutrizionali individuali.
Una dieta “su misura” permette, oltre alla perdita di peso, una migliore e prolungata adesione al programma alimentare e una maggiore facilità nel mantenere i risultati raggiunti.
Non è opportuno, infatti, assumere una quota calorica al di sotto del proprio metabolismo basale poiché, in questa situazione, l’organismo mette in atto dei meccanismi di difesa, risparmiando sulla spesa energetica, (abbassando il metabolismo) e compromettendo la massa muscolare, che viene utilizzata come fonte energetica, provocando un calo di peso da malnutrizione.
Per raggiungere un peso sano non si devono diminuire le calorie, ma combinare in maniera appropriata l’apporto di nutrienti e il consumo energetico giornaliero.
Nel mio studio sono presenti 2 tipi di calorimetri indiretti:

• Calorimetro Cosmed Fitmate
Fitmate è un calorimetro indiretto portatile per la misura del metabolismo basale (REE, RMR) validato scientificamente contro il Gold Standard ( sacca di Douglas). I Test possono essere effettuati con maschera in silicone o con boccagli e pinza stringinaso. Fitmate fornisce in pochi minuti il dispendio energetico a riposo ( Kcal/giorno), che consente una definizione di piani alimentari adeguati altamente personalizzati.

• Calorimetro indiretto Breezing
Breezing è un nuovissimo dispositivo basato sulla tecnologia sviluppata dai ricercatori all’Arizona State University, ed è il primo dispositivo portatile del mondo che può calcolare il metabolismo di una persona ed usare tali indicazioni per fornire le raccomandazioni di esercizio e di dieta per il mantenimento o il raggiungimento del peso forma.
Misura il rapporto tra il consumo di ossigeno e la produzione di anidride carbonica espirata, quindi Breezing calcola oltre al fabbisogno energetico al basale ma anche il quoziente respiratorio, ovvero determina il tipo di energia ( substrato ) che il nostro corpo utilizza: carboidrati e grassi.

Holter metabolico
Per avere una fotografia del proprio stile di vita e conoscere meglio il proprio corpo, può essere utile eseguire un calcolo accurato del dispendio energetico in chilocalorie, quantificazione dell’attività fisica (tempi giornalieri ed intensità) e stile di vita, sonno (durata ed efficienza).
Il tutto in assoluta libertà e con un sistema semplice, chiamato holter motorio-metabolico, che consente in maniera semplice valutazioni brevi o prolungate, a qualsiasi età. Si ottengono, così, informazioni importanti, per poter agire in maniera più adeguata e scegliere in modo più opportuno l’impostazione dietetica e l’attività fisica da svolgere. La filosofia che sta dietro a queste valutazioni è che, per ottenere risultati duraturi ed efficaci, è necessario intervenire in maniera mirata e personalizzata. E per farlo occorre conoscere meglio il proprio metabolismo.
E’ un piccolo dispositivo che si indossa sul braccio come un cardiofrequenzimetro permettendo di svolgere tutte le attività quotidiane sia ludiche che lavorative, ed è molto utile in ambito sportivo perché consente di stimare il reale dispendio dell’atleta o del ragazzo che pratica sport e di perfezionare un piano alimentare che vada sotto il reale dispendio energetico e quindi di ottimizzare la prestazione sportiva.
Misura:
1) il dispendio energetico totale
2) il numero di passi o movimenti effettuati
3) il tipo di esercizio fisico con il relativo dispendio energetico
4) la sudorazione
5) la temperatura cutanea
6) l’efficacia del sonno
7) lo stress e la capacità di recupero.
Si può inquadrare il paziente dal punto di vista scientifico, in modo tale da avere dei dati di partenza obiettivi e confrontabili per seguire realmente il paziente in un processo di dimagrimento o di controllo del peso. Uno dei punti cardini del dimagrimento è, più che la perdita di peso stessa, il mantenere nel tempo il peso desiderato; condizione necessaria quindi è la modifica del metabolismo.

Visiona gli altri servizi e test di laboratorio 

Ulteriori informazioni

Benvenuto nel modulo di prenotazione
analisi di laboratorio

Se preferisci mi puoi contattare anche su questi recapiti telefonici: 3472481194 – 3920092540

Reload Captcha

CI SONO SEMPRE NOVITA' CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Iscriviti e rimani aggiornato

Leggi informativa