Formazione Nutrizione, Francesco Garritano, Nutrizionista

Dott. Francesco Garritano, biologo nutrizionista

Nutrizionista a Bari

Il benessere psico-fisico passa attraverso un percorso che ognuno di noi compie per apprendimento. Sono gli stili di vita, l’educazione in campo alimentare e il nostro momento emotivo a guidarci per arrivare ad accettarci per poi migliorare. L’indicatore sintetico del piacere psicologico, ma anche fisico di un corpo in forma, lo si ha con il peso corporeo. In una società in cui l’eccesso è ovunque non è facile districarsi soprattutto in campo alimentare.

Ciò che mangiamo, e come lo mangiamo, deriva da un particolare equilibrio al quale ogni persona per sua natura tende. L’abuso del cibo è un indicatore di qualcosa che non sta funzionando nel giusto verso. Il Nutrizionista, in questo quadro entra come colui che aiuta a far ritrovare quella strada che è già tracciata ma che, per un motivo o per un altro, ha subito delle deviazioni. Il suo intervento ti riporta alla base e ti fa vedere aspetti che semplicemente non avevi preso in considerazione. E’ l’alimentazione sana, buona ed equilibrata.

Ha quindi poco senso parlare di dieta se si va da un Nutrizionista, ha più senso parlare di equilibrio e soddisfazione, quella vera che si acquisisce poiché si sono rivalutati dei cibi e rimesso al loro posto altri.

Quando si parla di regime alimentare appropriato non si intende un regime che esclude qualcosa in particolare ma si sta parlando di qualità del cibo nel senso proprio del termine. Ci sono degli alimenti che ai fini del nostro equilibrio hanno maggiori qualità di altri, ma non solo perché contengono sostanze utili ma perché sono realmente buoni.

Questo genere di educazione alimentare, quando viene appresa, è come aver trovato un tesoro per un paziente poiché si traduce in un comportamento acquisito per sempre.

Il piacere di mangiare con il giusto apporto psicologico della serenità è il percorso che viene indicato come strada principale.

Per arrivare a questo obiettivo si sceglie una tecnica capace di regolarizzare l’ipotalamo, è da li che passa il piacere di nutrirsi in modo corretto senza perdere in soddisfazione. Può risultare necessario agire sul metabolismo per stimolarlo ed allo stesso tempo può servire un integratore naturale che aiuti a trovare un equilibrio tra consumo di energia e produzione della stessa.

Un approccio naturale e che tiene in gran conto la persona con i suoi bisogni psicologici.

Sarà un piacere accoglierti nello studio di nutrizionista a Bari, ti proporrò un percorso con effetti di lungo periodo.

 

Lo studio è guidato da persone e non da procedure

Un buon Nutrizionista si preoccupa di come un paziente si sentirà nel suo percorso, ed ha a cuore che comprenda fino in fondo quali sono i benefici che può egli stesso generare per il suo equilibrio. L’approccio è alla persona e si basa su tre assunti:

  • La professionalità che porta all’efficacia;
  • L’accoglienza determinante per riuscire ad oltre passare l’impatto iniziale ed entrare in sintonia da subito;
  • L’ascolto per ottenere un numero di informazioni importanti anche su aspetti qualitativi ed umani.

Quello che sa indicare il bravo Nutrizionista è un percorso e non una cura

Individuare e procedere nel sentiero migliore e raggiungere l’obiettivo in maniera naturale.

Il dott. Francesco Garritano, Nutrizionista a Bari è a disposizione per occuparsi di:

  1. difficoltà legate al tratto gastro-intestinali da affrontare con una alimentazione più adeguata e senza uso di farmaci; l’obiettivo è quello di raggiungere l’equilibrio naturale;
  2. recuperare la tolleranza immunologica metodo per arrivare a migliorare l’approccio alle intolleranze alimentari, senza dover necessariamente eliminare le sostanze che danno problemi digestivi;
  3. migliorare il rapporto con le malattie metaboliche mediante un rapporto più congeniale ad un’alimentazione sana;
  4. Disfunzioni tiroidee, molto diffusa in Italia, che si può affrontare mediante un approccio più legato alle funzioni di regolazione che alcune sostanze hanno;
  5. Fibromialgia, patologia fantasma, che proviene da cattive abitudini alimentari e che tendono a far perdere l’equilibrio acido-base;
  6. Patologie autoimmuni, che hanno bisogno di un’alimentazione corretta per riuscire ad essere trattate.

La comodità di fare l’intero percorso in un unico centro

Gli esami e gli incontri avvengono tutti nello stesso studio, in questo modo il paziente non deve perdere tempo e rimane focalizzato sul suo obiettivo.

Di seguito puoi prendere visione della lista delle principali analisi e test:

  • Per valutare la percentuale di grasso, muscolo ed acqua corporea serve il test Bioimpedenziometrico.
  • Il grasso sottocutaneo in percentuale lo si valuta con la Plicometria.
  • Un esame ecografico come l’Adipometria è necessario  per distinguere tra grasso sottocutaneo e quello viscerale o profondo;
  • Il Test sul metabolismo serve per calcolare il metabolismo basale e la spesa energetica totale.
  • Trovi qui la lista dei test e delle analisi.

Come si svolgono le visite

La prima visita è  molto importante e dura circa 90 minuti.

Si conosce lo stato di salute e si organizza il piano alimentare. Dalle analisi ci si accerta delle condizioni del paziente, si prende nota di tutti gli esami già effettuati, nessuno escluso per avere un quadro esaustivo sullo stato di salute effettivo. Poi si esamina lo stile di vita al quale il paziente è abituato, e con il test BIA AKERN 101 –  test impedenziometrico – si valuta la massa grassa e la condizione idrica intra ed extra cellulare e la massa grassa. Al termine  si potrà avere un piano alimentare coerente con i dati ricevuti.

Nella seconda seduta di 45 minuti, si cercherà di valutare con il test impedenzometrico i miglioramenti e si esaminano le difficoltà eventuali, e negli incontri successivi di circa 30 minuti si verificano i risultati.

Ti aspetto nel mio Studio di Nutrizionista di Bari

Studio Medico I TRE ACCORDI
Via Vitantonio di Cagno, 30
Tel. 392 0092540 (segr.) – 347 2481194

dott. Francesco Garritano, Nutrizionista

È ormai universalmente riconosciuto, in ambito scientifico, che un tumore su tre è riconducibile a cattive abitudini alimentari ed i massimi esperti di oncologia affermano che il primo passo per prevenire i tumori si compie a tavola. Corsi su tali tematiche hanno lo scopo di contribuire a preparare di fronte tale patologia.

Ragionare di sole calorie è un concetto non più accettabile, numerosi sono invece i segnali che dal nostro organismo raggiungono l’ipotalamo, ed è l’ipotalamo a decidere come il corpo reagirà. Vari corsi cercheranno di far conoscere la dieta di segnale, ovvero un metodo alimentare con azione riequilibrante

Il corso di nutrizione 1 è un corso base di nutrizione rivolto agli studenti che si approcciano per la prima volta alla nutrizione. Al termine del corso di nutrizione base dove verranno trattate tutte le caratteristiche dei macro e micronutrienti, approfondite le tecniche di composizione corporea, ed un approccio pratico di come iniziare a svolgere la professione di nutrizionista.
Il corso avanzato tratterà invece delle diverse condizioni fisiopatologiche ed il relativo approccio dietetico-nutrizionale.

L‘obiettivo del Corso è di tipo teorico-pratico, ovvero si cercherà di far conoscere tutte le tecniche oggi conosciute per determinare la composizione corporea per soffermarci sull’esame impedenziometrico molto utilizzato in ambito ambulatoriale e ospedaliero.

Le basi scientifiche dell’alimentazione dello sportivo hanno subito negli ultimi anni una serie di scossoni che hanno fatto mettere in discussione molte delle granitiche convinzioni che gli atleti davano talvolta per scontate.
Dare importanza all’alimentazione dello sportivo è l’obiettivo del Corso di Formazione, in cui gli argomenti trattati saranno tanti come: l’analisi della composizione corporea ed il costo del sovrappeso, l’alimentazione quotidiana dello sportivo, le necessità (o non) di integrazione, l’alimentazione in funzione degli orari di allenamento, gli esami medici di riferimento e le scelte alimentari in gara (prima, durante, dopo).

L’obiettivo del Corso sarà quello di affrontare il problema dell’obesità infantile che è un fenomeno che in Italia colpisce un bambino su quattro, ed è il risultato di diverse cause. Cercare il modo di come approcciare un bambino obeso per poter risolvere il suo problema.

La celiachia è un’enteropatia autoimmune genetica causata dal consumo di glutine mentre la sensibilità al glutine, invece, è una forma di intolleranza sintomatica nei confronti del glutine. Chi ne soffre non tollera il glutine e sviluppa sintomi che possono essere molto simili a quelli delle persone affette da celiachia. Il Corso si propone di differenziare la celiachia dall’allergia al frumento e dalla gluten sensitivity.

CI SONO SEMPRE NOVITA' CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Iscriviti e rimani aggiornato

Leggi informativa

oppure se preferisci

Contattami subito!

Tel. 34724811943920092540
Email: info@francescogarritano.it

Sui social mi trovi su:

SE VUOI COMUNICARE CON ME

Contattami liberamente con questo form

Ho letto l'informativa Privacy. Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l'espletamento di questa mia richiesta.

Reload Captcha