Formazione Nutrizione, Francesco Garritano, Nutrizionista

Dott. Francesco Garritano, biologo nutrizionista

Nutrizionista a Taranto

Ritrovare il proprio peso ottimale è un’esigenza che si avverte non solo per risultare piacevoli a se stessi ed agli altri, ma soprattutto per sentirsi bene con il proprio corpo. Il benessere, nel senso più allargato del termine include una sensazione di equilibrio tra mente e corpo. Le due cose sono strettamente collegate, per cui quando si parla di riportare il corpo ad un certo peso, si dovrebbe includere nel percorso ideale, anche la consapevolezza di compiere determinate scelte per un fine più ampio. Ognuno di noi ha un equilibrio spontaneo, naturale, ed è quello che va ripristinato senza forzature inutili.

Gli abusi alimentari possono dipendere da diversi fattori. In alcuni casi si tratta di scorretta informazione, in altri di stili di vita che comportano una fruizione del cibo non regolare, in altri ancora, alla base dell’eccesso di peso, c’è un comportamento psicologico che si riversa sul cibo. Ciò che fa un buon Nutrizionista è capire l’origine dell’abuso ed agire in tutti e tre gli ambiti. In questo modo il paziente prende coscienza di sé e gli risulta più agevole ripristinare un comportamento armonico con il cibo. Rispetto alla classica dieta intesa nel senso più temuto del termine, e cioè privazione e sopportazione, il Nutrizionista agisce sulla consapevolezza in modo che non si avverta alcuna costrizione, ma solo soddisfazione per il nuovo rapporto con il cibo e quindi con se stessi.

La dieta fine a se stessa non comporta la risoluzione dello squilibrio, in alcuni casi questo provvedimento non fa altro che nascondere il reale problema per un tempo limitato, per poi ripresentarsi in maniera anche più consistente. Includere l’elemento psicologico in un processo virtuoso, significa partire da un assunto: mangiare è un atto gioioso, nel quale si sviluppa e propaga il relax. La soddisfazione che proviene dal cibo non è il problema di per sé, ma è l’abuso compensativo di altri eccessi. Per acquisire un rapporto duraturo serve informazione sia sul percorso che su se stessi.

Non si può generare una riduzione di peso attraverso una riduzione della soddisfazione, è più vero il contrario, includendo nel concetto di soddisfazione anche la capacità di ritrovamento del proprio punto di equilibrio.

Ciascun paziente non chiede al Nutrizionista solo di perdere qualche chilo, ma di mantenere lo stato ottimale del proprio peso corporeo in maniera stabile. Questo secondo obiettivo, implicito, nasconde il vero approccio che ha un buon Nutrizionista alla soluzione del caso. E’ il paziente che deve perdere peso e per far ciò ha bisogno di strumenti che non devono corrispondere alla buona volontà ed all’impegno nel seguire una dieta, ma ad una maturità che deriva dal comprendere i principi base della buona alimentazione, senza escludere il piacere di mangiare.

La parte del cervello che influenza la ricerca del piacere mangiando, è l’ipotalamo, per cui la sua regolazione è la base per tornare a sentire gli stimoli in maniera più corretta. Il metabolismo può essere stimolato con integratori naturali per ritrovare equilibrio nel bilancio energetico dell’organismo.
Un professionista della nutrizione è consapevole dell’importanza di dover passare dalla persona prima di tutto per capire dove influire nel ripristino del suo equilibrio naturale.

Nel nostro primo incontro sarà un piacere per me conoscere il tuo caso per indicarti il percorso per te più adatto.

Il nostro studio segue un approccio che tiene conto della persona

Il primo step per un buon Nutrizionista è quello di comprendere a fondo le peculiarità di ciascun paziente, la strada da percorrere parte dal quel punto. Il secondo step riguarda la consapevolezza, per far ciò è necessario un certo livello di informazioni che sono utili a far capire il perché di un determinato percorso e della sua efficacia nel tempo.

Il Nutrizionista quindi affronta il tema secondo tre principi base:

  • Professionalità nel comprendere il meccanismo alla base dello squilibrio alimentare;
  • Accoglienza per far si che la condivisione sia massima;
  • Ascoltare perché il paziente non si senta solo nel suo percorso, e nel suo processo di miglioramento.

Un bravo Nutrizionista è capace di dosare il percorso e ritagliarlo sulla persona che ha di fronte…

… la personalizzazione fa parte del percorso e si modella passo passo sino a raggiungere la piena consapevolezza.

Il dott. Francesco Garritano, Nutrizionista a Taranto, è a disposizione per affrontare esigenze che sono inerenti all’alimentazione, come ad esempio:

  1. le problematiche che riguardano il tratto gastro-intestinali, un sistema delicato che ha bisogno di ritrovare equilibrio tramite innanzitutto una corretta alimentazione;
  2. recuperare la tolleranza immunologica per avere più possibilità nell’assorbire alcuni cibi che possono risultare difficoltosi nel processo di digestione;
  3. le malattie metaboliche si affrontano meglio se si migliora il rapporto con il cibo;
  4. le disfunzioni tiroidee, che hanno molti casi in Italia, si deve partire da un’alimentazione naturale e selettiva di alcune sostanze chiave per la sua regolazione;
  5. la Fibromialgia, patologia fantasma, nel quale si tende a perdere l’equilibrio acido-base;
  6. le Patologie autoimmuni, che si affrontano meglio ponendo alla base un’alimentazione sana.

 

Un solo studio per affrontare un percorso composto da più fasi

La necessità di formare un quadro clinico certo comporta dover sostenere degli esami. Il più delle volte il paziente è chiamato a svolgere le analisi in più centri, perdendo sia del tempo prezioso che la necessaria concentrazione per arrivare al trattamento vero e proprio. Tutti gli esami clinici vengono svolti nel nostro studio togliendo l’incombenza al paziente e massimizzando il tempo per procedere con il percorso già dal primo incontro.

Le principali analisi e test sono indicate di seguito:

  • Con la Bioimpedenziometrico valutiamo la percentuale di grasso, muscolo ed acqua corporea.
  • Attraverso la Plicometria si acquisisce l’informazione del grasso sottocutaneo.
  • L’Adipometria consiste in un esame ecografico che evidenzia e distingue il grasso sottocutaneo da quello viscerale o profondo.
  • Il Test sul metabolismo calcola il metabolismo basale e la relativa spesa energetica.
  • Se clicchi su questo Link trovi tutta la lista dei test e delle analisi.

Le visite in studio possono essere svolte in questo modo e in questi tempi

Prima visita, circa 90 minuti per individuare un percorso preciso.

La prima cosa è sicuramente lo stato di salute del paziente, per cui si osservano attentamente le analisi. Ci si conosce per comprendere le particolarità in campo alimentare e lo stile di vita, dopodiché si organizza il piano alimentare.

Mediante il test BIA AKERN 101 –  test impedenziometrico – si determina la massa grassa e la condizione idrica intra ed extra cellulare.

Nella seconda seduta, che ha una durata di 45 minuti, sempre con il test impedenzometrico si valutano i miglioramenti.

Gli incontri successivi durano circa 30 minuti nei quali si approfondiscono i temi legati al rapporto con il piano alimentare.

Ti aspetto nello Studio di Nutrizionista a Taranto

dott. Francesco Garritano, Nutrizionista

Studio Medico Polispecialistico
Via Marco pacuvio n 24 taranto
Tel. 392 0092540 (segr.) – 347 2481194

È ormai universalmente riconosciuto, in ambito scientifico, che un tumore su tre è riconducibile a cattive abitudini alimentari ed i massimi esperti di oncologia affermano che il primo passo per prevenire i tumori si compie a tavola. Corsi su tali tematiche hanno lo scopo di contribuire a preparare di fronte tale patologia.

Ragionare di sole calorie è un concetto non più accettabile, numerosi sono invece i segnali che dal nostro organismo raggiungono l’ipotalamo, ed è l’ipotalamo a decidere come il corpo reagirà. Vari corsi cercheranno di far conoscere la dieta di segnale, ovvero un metodo alimentare con azione riequilibrante

Il corso di nutrizione 1 è un corso base di nutrizione rivolto agli studenti che si approcciano per la prima volta alla nutrizione. Al termine del corso di nutrizione base dove verranno trattate tutte le caratteristiche dei macro e micronutrienti, approfondite le tecniche di composizione corporea, ed un approccio pratico di come iniziare a svolgere la professione di nutrizionista.
Il corso avanzato tratterà invece delle diverse condizioni fisiopatologiche ed il relativo approccio dietetico-nutrizionale.

L‘obiettivo del Corso è di tipo teorico-pratico, ovvero si cercherà di far conoscere tutte le tecniche oggi conosciute per determinare la composizione corporea per soffermarci sull’esame impedenziometrico molto utilizzato in ambito ambulatoriale e ospedaliero.

Le basi scientifiche dell’alimentazione dello sportivo hanno subito negli ultimi anni una serie di scossoni che hanno fatto mettere in discussione molte delle granitiche convinzioni che gli atleti davano talvolta per scontate.
Dare importanza all’alimentazione dello sportivo è l’obiettivo del Corso di Formazione, in cui gli argomenti trattati saranno tanti come: l’analisi della composizione corporea ed il costo del sovrappeso, l’alimentazione quotidiana dello sportivo, le necessità (o non) di integrazione, l’alimentazione in funzione degli orari di allenamento, gli esami medici di riferimento e le scelte alimentari in gara (prima, durante, dopo).

L’obiettivo del Corso sarà quello di affrontare il problema dell’obesità infantile che è un fenomeno che in Italia colpisce un bambino su quattro, ed è il risultato di diverse cause. Cercare il modo di come approcciare un bambino obeso per poter risolvere il suo problema.

La celiachia è un’enteropatia autoimmune genetica causata dal consumo di glutine mentre la sensibilità al glutine, invece, è una forma di intolleranza sintomatica nei confronti del glutine. Chi ne soffre non tollera il glutine e sviluppa sintomi che possono essere molto simili a quelli delle persone affette da celiachia. Il Corso si propone di differenziare la celiachia dall’allergia al frumento e dalla gluten sensitivity.

CI SONO SEMPRE NOVITA' CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Iscriviti e rimani aggiornato

Leggi informativa

oppure se preferisci

Contattami subito!

Tel. 34724811943920092540
Email: info@francescogarritano.it

Sui social mi trovi su:

SE VUOI COMUNICARE CON ME

Contattami liberamente con questo form

Ho letto l'informativa Privacy. Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l'espletamento di questa mia richiesta.

Reload Captcha